Ginnastica per il viso

paola rivalta ginnastica facciale

Benvenuto sul mio sito dedicato a questa splendida ed infinita disciplina, la ginnastica facciale.

Il viso è la parte più esposta del corpo e inevitabilmente porta con sè il vissuto di una persona. Essa è come una mappa, dal cui tracciato si possono capire molte cose, dalle abitudini quotidiane di una persona, come ad esempio quelle alimentari, o di riposo,  fino alla stessa personalità.

Tutte le emozioni passano e si esprimono, prima di ogni altra somatizzazione, sul viso. La rabbia, la gioia, la tristezza..tutto lascia dei segni sul viso: segni che con il passare del tempo possono diventare solchi.
  • Pensiamo ad esempio all’abitudine a fumare: essa lascia il proprio segno sul colorito del viso, che si ingrigisce, e  forma delle antiestetiche striature intorno alle labbra
  • Anche le variazioni di peso avute nel corso della vita creano sul viso, come su tutto il corpo, uno sgradevole effetto fisarmonica ed una conseguente deformazione dell’ovale del viso
  • Sono ormai noti i danni acuti e cronici sulla pelle e sui capillari provocati da una eccessiva esposizione ai raggi uv
  • Anche le variazioni ormonali (per esempio gravidanza o menopausa), si riflettono sul viso, modificando o annullando in toto la produzione di sebo e seccando la pelle
A tutto ciò aggiungiamo che tra i 20 e i 70 anni si ha una perdita di massa muscolare pari al 40%. E sul viso, come su tutto il corpo,sotto il derma, vi sono più di 50 muscoli, tra mimici e funzionali.